Claim Your Rights

Salute, Benessere e Rimedi Naturali

Xerosi Cutanea, perchè si manifesta e come curarla



La Xerosi cutanea è una condizione di secchezza dell’epidermide, si tratta in effetti di un termine tecnico per indicare la secchezza della pelle.

Di secchezza cutanea sono affetti principalmente le persone della terza età, sia donne che uomini, parliamo di una condizione comune e diffusa. In questa fase della vita si verificano diversi cambiamenti a carico della cute, sia di invecchiamento puramente fisiologico, sia derivanti dall’esposizione al sole e agli agenti atmosferici.

Anche le variazioni dei livelli ormonali giocano un ruolo nell’invecchiamento della pelle e il risultato si traduce in un apporto insufficiente di sebo e glicerolo, rispettivamente responsabili dell’elasticità e dell’idratazione naturale della pelle, così come cattiva alimentazione, disturbi metabolici, e condizioni di intenso stress psicofisico.

 

I sintomi della xerosi cutanea

La secchezza cutanea si manifesta perché l’idratazione naturale della pelle è insufficiente e questo squilibrio fisiologico provoca la xerosi cutanea i cui sintomi principali, oltre alla secchezza e desquamazione della pelle, sono un persistente prurito e l’irritazione dei tessuti colpiti.

La secchezza della pelle, se non trattata, specialmente nei soggetti più anziani, tende a peggiorare e a cronicizzare, causando infiammazioni e desquamazioni che tendono a peggiorare.

La concomitanza con altre patologie, come ad esempio il diabete, può provocare anche una fessurazione delle ferite, specialmente nella zona di stinchi e piedi (piede del diabetico) che possono degenerare in fistole ed infezioni che tipicamente si accompagnano a stati febbrili.

Chiaramente l’esempio è utile a chiarire che la xerosi cutanea può subire delle alterazioni anche pericolose sotto l’influenza di altre patologie rilevanti.



 

Cosa fare quando si ha la pelle secca?

Nonostante normalmente i problemi dell’epidermide non comportino grossi pericoli per la salute dei pazienti, possono certamente significare un peggioramento della qualità della vita dovuto al prurito costante che colpisce le zone di pelle interessate dalla xerosi cutanea.

La xerosi cutanea provoca poi anche degli inestetismi come striature, screpolature e rossori che si aggiungono alla sintomatologia descritta in precedenza. La prima mossa è quella di ristabilire l’idratazione della pelle.

In particolare sono indicati trattamenti con sostanze emollienti da usare quotidianamente che vadano ad integrare le sostanze biologiche mancanti a causa della stenosi (abbiamo visto in precedenza sebo e glicerolo).

Particolarmente efficaci sono dei preparati a base di vasellina e glicerolo, preferibilmente creme, da applicare sull’epidermide secca massaggiando delicatamente più volte al giorno. Preparati come ad esempio la Crema Dexeryl, uno dei prodotti più efficaci grazie ad una formula appositamente studiata per ripristinare il trasporto d’acqua negli strati dell’epidermide e assicurare un’idratazione profonda, l’ideale per contrastare la xerosi cutanea e i suoi sintomi.

È opportuno anche evitare l’uso di detergenti aggressivi per non danneggiare ulteriormente la barriera cutanea naturale e produrre così un peggioramento della sintomatologia. Generalmente usare questo tipo di crema dona rapido sollievo e permette di tenere sotto controllo il problema. Basta idratare la pelle ogni giorno con almeno due o tre applicazioni di crema per ristabilire la corretta idratazione.

Per i casi di xerosi cutanea, specialmente quelle che colpiscono le persone più anziane, è controindicato usare prodotti a base di cortisone poiché a parte i numerosi effetti collaterali indesiderati può provocare già dopo poche applicazioni un’ulteriore sensibilizzazione delle zone trattate e indebolire ulteriormente le difese naturali dell’epidermide.

È sempre comunque buona norma, rivolgersi sempre al proprio dermatologo che potrà consigliare eventuali terapie personalizzate a seconda delle esigenze e soprattutto di altre patologie concomitanti che comportino alterazioni e infiammazioni cutanee.

Nella maggior parte dei casi, la crema a base di glicerolo e vasellina, come visto sopra, fornisce tutti gli elementi necessari per ristabilire la salute della pelle.




Xerosi Cutanea, perchè si manifesta e come curarla ultima modifica: 2017-12-12T14:25:22+00:00 da amministratore
Claim Your Rights © 2017, Salute, Benessere e Rimedi Naturali