Claim Your Rights

Salute, Benessere e Rimedi Naturali

Trapianto di Capelli all’Estero con metodo FUE



Sempre più persone scelgono di affidarsi al trapianto dei capelli per risolvere un problema estetico fonte di imbarazzo e perdita dell’autostima. La procedura del trapianto fa parte di una branca della chirurgia estetica indirizzata ai soggetti affetti da calvizie. Generalmente la calvizie si presenta soprattutto a livello centrale della fronte, lateralmente e sopra alla nuca. Proprio in queste parti caratteristiche sussistono delle zone in cui i bulbi piliferi ancora vivi possono essere estratti e trapiantati dove è presente più calvizie.

Odiernamente sono presenti due tecniche particolari di auto-trapianto denominate “FUT” e “FUE”. La prima tecnica FUT consiste nel trasporto di una striscia di pelle contenente i bulbi piliferi vivi per essere innescata sulla parte cava sulla quale intervenire. La tecnica FUT consente di ottenere risultati soddisfacenti nella maggior parte dei casi, con un’effettiva ricrescita dei capelli scandita dai processi del tempo che occorrerà per la ricomparsa. Inoltre, per quanto riguarda la cicatrice nella zona asportata, i segni saranno talmente lievi da non richiedere nemmeno la rasatura dei capelli presenti. Tuttavia questa tecnica non viene consigliata a chi intende portare una capigliatura rasata oppure a chi soffre di disturbi per i quali la cicatrizzazione delle ferite potrebbe risultare un problema.

La seconda tecnica, denominata FUE, prevede un trapianto attraverso l’estrazione di ogni singolo bulbo pilifero vivo per essere impiantato nella stessa modalità. La FUE risulta meno invasiva rispetto alla precedente operazione di trapianto, con tempi di guarigione della cute più rapidi, consigliata soprattutto ai soggetti che intendono portare una capigliatura corta o rasata.



 

Trapianto di capelli con tecnica FUE con Implanter Pen

Questo metodo viene applicato soprattutto in Turchia, in strutture sanitarie specializzate, al fine di ottenere una maggiore densità, l’impianto diretto evitando le incisioni, l’assenza di cicatrici, una rapidità maggiore della cicatrizzazione della cute, una procedura meno invasiva, la totale assenza di punti di sutura e scalpelli, un minor numero di medicazioni successive richieste e una minore somministrazione di anestesia locale. Proprio per questo motivo, chi decide di effettuare un trattamento di questo genere, sceglie di effettuare un piccolo viaggio e di sottoporsi ad un trapianto di capelli in Turchia dove sono diversi gli specialisti ed i chirurghi che operano questa tecnica.

Oltre ai bubi piliferi nella zona della testa vi è anche la possibilità di utilizzare quelli presenti sulla pelle del viso e sulla barba maschile, oppure dal petto, allo scopo di facilitare il trapianto in assenza di una quantità di bulbi piliferi sufficienti sul capo.

La tecnica di trapianto FUE in abbinamento all’Implanter Pen consiste nell’estrazione delle unità follicolari attraverso l’impiego di un microbisturi. Questo specifico strumento medico è caratterizzato da un motore del diametro di 0,7/0,8 mm il quale agirà senza danneggiare in nessun modo i follicoli stessi. Ad estrazione eseguita le unità follicolari subiranno un processo di immersione all’interno di un’apposita soluzione sterile, finalizzata alla pulizia, denominata “Custodiol”. Questa operazione consente di mantenere le unità follicolari vive finché non saranno reinserite nella zona ricevente tramite l’attrezzatura medica di una piccola penna e un ago dalle dimensioni del diametro pari a 0,6/0,8 mm.

Il recupero post-intervento in questo caso si presenta particolarmente rapido per il soggetto, mentre la direzione dei capelli sarà totalmente gestita dal medico secondo le precise richieste e indicazioni del paziente.




Trapianto di Capelli all’Estero con metodo FUE ultima modifica: 2017-11-13T11:48:15+00:00 da amministratore
Claim Your Rights © 2017, Salute, Benessere e Rimedi Naturali