Claim Your Rights

Salute, Benessere e Rimedi Naturali

Salute dei denti: gli interventi ricorrenti da fare



La salute dei denti e l’igiene orale sono fondamentali per la vita di ogni persona e dovrebbero essere insegnate anche ai bambini per evitare problematiche, anche gravi, da adulti. I dentisti consigliano di effettuare dei controlli circa ogni 6 mesi per preservare la salute delle gengive e dei denti e scongiurare il rischio di problemi futuri. Ma quali sono gli interventi ricorrenti da fare per garantire ai propri denti la salute nel tempo?

Quali sono gli interventi ricorrenti da fare dal dentista

Gli specialisti possono essere pagati oggi anche con monete virtuali, come le criptovalute (qui un elenco di tutte le cripto). Sono proprio i professionisti che raccomandano di eseguire check up completi dei propri denti ogni sei mesi e questa regola deve essere maggiormente rispettata quando si tratta di bambini poiché si trovano in quella fase della loro vita in cui la dentatura subisce una variazione (passaggio dei denti da latte a quelli permanenti).

Proprio per i bambini, occorre verificare che i denti si sviluppino in maniera adeguata così che, in caso di anomalie, si possa subito intervenire.

In fase adulta, invece, effettuare check up ai denti è una buona abitudine proprio per verificare se possano essere presenti delle carie, delle infezioni o dei disturbi fastidiosi alle gengive. Insomma, anche nel caso dei denti, prevenire è meglio che curare (anche in termini economici).

Uno degli interventi che consente al dentista di verificare la salute dei denti è la pulizia dentale: un intervento non troppo doloroso con cui si rimuove la placca e il tartaro e che consentirà, così, di poter sfoggiare il proprio sorriso migliore.

Si tratta di quello che viene definito “intervento di detartrasi” o igiene orale professionale: ci si dovrebbe sottoporre a questo intervento almeno una volta all’anno. Invece, i soggetti che hanno problemi di tartaro, placca o sanguinamento delle gengive dovrebbero sottoporsi a questo trattamento ogni sei mesi.



Gli altri interventi per la salute dei denti

Una volta che il soggetto si è sottoposto ad una prima visita con il dentista, potrebbero esserne fissate altre con cadenze regolari di 6 o 12 mesi, a seconda dello stato di salute dei denti e del cavo orale del paziente.

Il dentista potrebbe osservare una panoramica totale dentale con la ortopantomografia che consente di analizzare completamente tutto il cavo orale da diverse angolature. Con questo intervento verranno evidenziati eventuali problemi relativi a: carie, allineamento delle arcate, granulomi o cisti ossee, condizioni dell’osso (che implicano interventi di costruzione tramite impianti), denti inclusi, estrazione dei denti del giudizio. Insomma, tutto ciò che riguarda la salute generale del cavo orale.

I soggetti che devono sottoporsi maggiormente ai controlli

Come detto, è fondamentale sottoporre a controlli più frequenti i bambini. Tuttavia gli altri soggetti che devono sottoporsi spesso a dei controlli dal dentista sono coloro che:

  • non seguono una perfetta routine di igiene dentale (non lavano i denti dopo ogni pasto e non passano ogni giorno il filo interdentale);
  • presentano denti storti e per i quali sia più difficile intervenire per la pulizia con lo spazzolino da denti;
  • hanno gengive e denti sensibili, sia per delle patologie sia per l’assunzione di farmaci.

Anche chi porta una protesi dentaria dovrebbe regolarmente verificare, grazie all’aiuto di un dentista, che non ci siano rotture.

Sia che si tratti di una protesi fissa sia che si tratti di una protesi mobile, è indispensabile far controllare che non ci siano elementi compromessi ed eventualmente farsi prescrivere degli antidolorifici per “sopportare” meglio il dolore in caso di rottura.




Salute dei denti: gli interventi ricorrenti da fare ultima modifica: 2019-07-10T21:25:34+00:00 da pamela
Claim Your Rights © 2017, Salute, Benessere e Rimedi Naturali