Le Barriere Architettoniche e l’importanza di un Montascale



Le Barriere Architettoniche e l’importanza di un Montascale

Le case sono spesso piene di pericoli per l’incolumità di chi ci abita. Basta fermarsi un attimo a riflettere sulla presenza costante al loro interno di scale, angoli e dislivelli (piccoli o grandi) ma anche di pavimenti ormai logori e divenuti scivolosi, che rappresentano rischi concreti nel vivere quotidiano sia per anziani che per disabili.

Le barriere architettoniche sono ancora troppo spesso presenti sia in ambito domestico che nelle aree accessibili al pubblico (musei, banche, scuole e attività commerciali in generale), ecco perché è importante dotare i diversi ambienti di montascale per disabili, capaci di ridurre concretamente le difficoltà e anche il livello di pericolo per l’incolumità personale. Sono progettati per superare difficoltà oggettive, che hanno il più delle volte grandi ripercussioni anche di tipo psicologico.

Nel corso degli anni l’aspettativa di vita si è sempre più innalzata, per cui il montascale è ormai considerato un prezioso sostegno anche per gli anziani che abbiano difficoltà a muoversi in autonomia. Stiamo parlando di uno strumento che in questo senso si rivela particolarmente utile per lo svolgimento di attività di routine (ad esempio muoversi all’interno delle Poste per sbrigare piccole commissioni) ma i vantaggi sono soprattutto per le persone di una certa età che vivono da sole in appartamento, poiché nel caso di una rovinosa caduta dalle scale potrebbero non avere modo di chiamare subito qualcuno per chiedere aiuto.

 

La pedana e la poltroncina che aiutano a superare gli ostacoli

Il montascale è pensato per offrire supporto alle persone con un’invalidità agli arti inferiori e comunque con difficoltà di movimento importanti. Le scale, infatti, costituiscono un pericolo grande e concreto in grado di trasformare anche gli ambienti quotidiani della propria casa in potenziali pericoli. Il fatto di dover affrontare una rampa più o meno ripida, a prescindere dalla quantità di gradini – ne bastano anche pochissimi – per raggiungere il piano superiore dell’abitazione oppure per scendere in cantina, comporta uno sforzo che è sia fisico che mentale.



Queste aree della casa diventano subito ‘off limits’, ma non bisogna scoraggiarsi perché altrimenti si finisce con il perdere e autolimitare la personale libertà. La serenità può risultare compromessa, così come l’autostima nelle proprie possibilità. Naturalmente una cosa simile non avviene nel momento in cui si adottano delle soluzioni in grado di non compromettere la normale routine di ogni giorno, come appunto il montascale.

Nel caso in cui la persona sia costretta a spostarsi a bordo di una carrozzina, il montascale più adatto sarà quello ‘a piattaforma’: è composto da una pedana e una spalliera, inoltre c’è un motore con dei comandi e una guida che delimita il percorso possibile. La persona così può spostarsi facilmente e in modo sicuro restando sulla carrozzina, in attesa che il montascale si arresti.

C’è poi anche un altro modello di montascale molto utilizzato, ovvero quello ‘a poltroncina’: qui c’è una seduta che la persona può occupare prima di avviare il movimento e superare l’ostacolo. Sia in ambito domestico che nei luoghi pubblici, dunque, la presenza di un simile ausilio può concorrere al mantenimento della qualità della vita per la persona disabile o invalida.

 

Gli spostamenti avvengono nel nome della sicurezza

Il montascale a pedana è dotato di un insieme di accorgimenti tecnici che mirano a rendere lo spostamento sicuro sia per la persona da trasportare che per il suo accompagnatore. Il montascale è uno strumento ad alta tecnologia, in grado di garantire il massimo del comfort e della tranquillità sia perché dev’essere sempre in regola con le normative riguardanti nello specifico la sua costruzione, sia perché nel momento in cui viene messo in moto ci sono dei dispositivi specifici da azionare.

Il riferimento è alle cinture di sicurezza e ai freni, questi ultimi in particolare sono in grado di riconoscere la presenza di pericoli lungo il percorso e di mettersi in funzione automaticamente.

Si salgono e si scendono le scale in tutta calma e comodità, senza pericoli per l’incolumità. Per quanto riguarda invece i montascale a poltroncina (sia per scale dritte che per curve), si tratta di soluzioni particolarmente adatte agli ambienti interni in grado di migliorare la mobilità in casa sia di anziani che di disabili o di persone con difficoltà motorie importanti.

L’armonia estetica che è possibile raggiungere con il resto della casa rende il montascale un oggetto discreto e indispensabile, sia che serva in modo permanente oppure temporaneo (magari per facilitare gli spostamenti dopo un’operazione).