Claim Your Rights

Salute, Benessere e Rimedi Naturali

La dieta ideale per i trader



Cosa dovrebbe mangiare un operatore finanziario online per rimanere in forma: ecco il regime alimentare pensato apposta per i trader.

Dieta dei trader per guadagnare in Borsa

Lavorare in ambito finanziario non è certamente un gioco da ragazzi, ci vuole tempo e anche anni di sacrifici e di formazione per diventare veramente bravi in questo ambiente. E neanche i più grandi esperti mondiali possono dirsi tali, visto che basta una piccola rivoluzione a sconvolgere tutto. Pensiamo ad esempio alle criptovalute e all’arrivo di Bitcoin: siti come ForexItalia24 possono illustrare cosa sono e come funzionano, ma non quanto possono valere in futuro. E’ ovvio che nessuno obbliga i trader ad intraprendere questa attività in ambito finanziario, a patto che gli stesso possano essere in grado di prendersi cura anche di se stessi, non solo dei mercati azionari. La corretta alimentazione per un operatore finanziario è forse fondamentale, visto che sarà una occupazione che porterà  a rimanere seduti davanti a un pc o uno smartphone. La tentazione di nutrirsi del cosiddetto junk food, il cibo spazzatura, è forte, ma bisogna alimentarsi per rimanere lucidi il più a lungo possibile, soprattutto durante le varie sedute di Borsa. La dieta del trader non è certo strana, anzi, è mirata proprio per far sì che il giusto apporto di elementi nutritivi siano introdotti a determinati orari e a seconda del proprio fabbisogno energetico.



Che cos’è la dieta del trader

Detta anche dieta degli economisti, essa è stata ideata da due ragazzi negli Stati Uniti: non sarebbe n vero e proprio regime alimentare, bensì un insieme di regole da seguire sia per perdere peso ( pur non essendo affatto un programma dietetico), sia per mantenere la concentrazione durante le varie sessioni di trading. Giocare in Borsa, anche da seduti, comporta un enorme stress, e le tante ore in cui ci si dimentica di fare movimento non rendono certo il compito facile. E’ anche stato provato che chi fa ginnastica è molto più produttivo nel settore lavorativo di chi invece è sedentario (per non dire pigro).  Christopher Payne e Rob Barnett, ideatori di questa sorta di alimentazione, erano stanchi di sentirsi e vedersi obesi davanti allo specchio e hanno deciso di cambiare radicalmente vita. Eliminato il cibo spazzatura, hanno applicato l’austerità e le meta-regole per determinare come nutrirsi. Invece di scegliere tra i vari piatti del menù, usano l’autoconvinzione di voler mangiare solo insalata a pranzo, ad esempio, oppure il rinunciare al pane e ai cibi fritti.

Regole per alimentazione da trader online

La spesa online aiuta molto, soprattutto a non passare davanti a scaffali con leccornie di ogni genere. Inoltre, comprando solo cibo fresco, soprattutto frutta e verdura, si ha il piacere di riscoprire il gusto di cucinare a casa piuttosto che mangiare fuori od ordinare cibo da asporto. Inoltre, i due analisti sconsigliano di mangiare quando non si ha fame. Non ci sono solo rinunce, perché una volta alla settimana ci si può concedere un dessert, ed è obbligatorio uno spuntino tra le 11 e le 11.30 con mandorle o frutta secca in genere non salata o centrifughe con frutta e verdura di stagione: l’orario è quello in cui ci sono le sessioni di trading più calde.  C’è in programma una cena di lavoro o un lauto banchetto? Meglio mangiare leggero o saltare direttamente un pasto durante il giorno, l’importante è assumere molta acqua lontano dai pasti per mantenersi idratati.




La dieta ideale per i trader ultima modifica: 2018-05-16T06:03:22+00:00 da pamela
Claim Your Rights © 2017, Salute, Benessere e Rimedi Naturali