Claim Your Rights

Salute, Benessere e Rimedi Naturali

Il Puker Maculare



Il pucker maculare consiste in una malattia che colpisce quella zona situata fra il vitreo e la retina centrale dell’occhio, la quale è posta alla visione dei dettagli.

Questa malattia consiste in un’alterazione anatomica dell’interfaccia fra retina e corpo vitreo. In sostanza si forma una membrana sottile sulla macula, la zona centrale della retina; essa si arriccia e quindi causa una distorsione della macula. In conseguenza a questo fenomeno si verifica un peggioramento della vista.

La gelatina che riempie occhio e retina, che si chiama membrana limitante intera, si ispessisce. Di conseguenza la vista peggiora, con un deficit visivo che può essere minimo ma anche grave. Spesso il pucker maculare consiste in una evoluzione per cui il paziente inizialmente ha una vista offuscata o doppia.

Quando il pucker maculare non mostra che alcuni sintomi lievi, non si rende necessario il trattamento specifico; bastano occhiali da vista e lenti multifocali che permettono di migliorare la visione. Quando però il pucker maculare mostra alcuni sintomi gravi, come vista doppia o impossibilità di svolgere le normali attività quotidiane a causa dei deficit visivi, bisogna rivolgersi al medico.

Le cause del pucker maculare possono essere diverse.

Nella maggior parte dei casi questo problema si forma spontaneamente e per cause ancora da determinare. Sembra che alcuni processi infiammatori, come l’edema maculare, oppure la complicazione derivata da alcuni trattamenti laser alla retina possano avere un ruolo nello sviluppo di questa patologia.



L’insorgenza del pucker maculare potrebbe essere dovuta anche al distacco del vitreo, ad un’infiammazione intraoculare, a un trauma dell’occhio causato da intervento chirurgico o da un infortunio, a malattie dei vasi sanguigni della retina, al distacco o rottura della retina.

 

Cura del pucker maculare 

Il pucker maculare, come abbiamo detto, va trattato se mostra sintomi gravi e se causa il peggioramento della vista.

La diagnosi viene effettuata per mezzo di esame del fondo oculare.

L’intervento chirurgico si rende necessario nel momento in cui la riduzione della vista è eccessiva. La vitrectomia con peeling maculare è l’operazione chirurgica con la quale si affronta il pucker maculare.

Si tratta di un intervento che permette di appianare la retina e diminuire i sintomi del problema, modificando la distorsione visiva.

L’intervento in questione permette la rimozione del vitreo che ha comportato la formazione del pucker maculare. La rimozione del corpo vitreo avviene eseguendo tre piccole scleroctomie per mezzo di tre microonde; si tratta di una chirurgia mini invasiva. L’intervento viene solitamente effettuato sotto anestesia locale e non necessita di ricovero.

Il vitreo asportato viene sostituito da una soluzione salina bilanciata che ha composizione come l’umore acqueo e quindi non comporta tossicità o rischio di rigetto per le strutture interne dell’occhio.

L’intervento di vitreoctomia è comunque molto delicato perché agisce sulla macula, e come tale si cerca di ricorrere alla chirurgia solamente nei casi in cui il pucker maculare dia luogo ad una riduzione della visione tale da compromettere le attività normali della vita quotidiana, per esempio quando i sintomi non permettono di leggere. Il recupero è variabile e dipende dal grado di compromissione della retina prima dell’intervento chirurgico. Meglio si vede prima che ci sia l’intervento, migliore sarà anche il risultato dell’operazione. Il recupero visivo è completo entro sei mesi.




Il Puker Maculare ultima modifica: 2017-08-17T13:04:52+00:00 da amministratore
Claim Your Rights © 2017, Salute, Benessere e Rimedi Naturali