Coppetta mestruale: utilizzo e funzionalità



Sempre più spesso ad oggi si sente parlare della coppetta mestruale, definita come la più valida alternativa, sia a livello economico che ecologico, all’utilizzo di assorbenti igienici o del tampone utilizzati regolarmente dalle donne durante il ciclo mestruale.

Cos’è la coppetta mestruale

È una specie di barriera che si colloca all’interno della vagina e la sua funzione è quella di raccogliere il flusso di sangue durante il ciclo mestruale.

La differenza sostanziale che intercorre tra il classico assorbente e la coppetta è il fatto che quest’ultima raccoglie e non assorbe, aspetto da non sottovalutare dal momento che non causa cattivi odori dovuti all’uso dell’assorbente igienico.

Sebbene il suo utilizzo ancora oggi sia poco diffuso, moltissimi sono i benefici che si possono trarre.

Tra i modelli maggiormente acquistati vi è aboca coppetta mestruale che si può comprare anche online a prezzi molto più bassi, oppure in erboristeria o in negozi specializzati in prodotti biologici.

Questo prodotto è realizzato con materiali ipoallergenici e può essere tranquillamente usato anche da chi soffre di particolari allergie in quanto si rivela altamente sicuro ed efficace.

Non causa irritazioni e né effetti indesiderati una volta introdotto all’interno della vagina.

Esistono due tipologie di coppette:

a forma di campana: realizzata in silicone medico e può durare anche 10 anni;
usa e getta: già dal termine stesso si intuisce che si tratta di un articolo mono uso, la sua forma è molto simile al diaframma contraccettivo.

Qual è il prezzo della coppetta mestruale

Non tutte le coppette hanno lo stesso prezzo, il costo si aggira tra i 10€ e i 35€.

Le soluzioni di acquisto possono essere differenti e ciascuna può apportare anche vantaggi economici da un certo punto di vista.

Ad esempio, molti negozi sono soliti proporre un acquisto di due coppette anziché una ad un prezzo piuttosto conveniente.

Si tratta di un prodotto ben accetto dai ginecologi soprattutto se si preferisce questo articolo piuttosto che l’assorbente interno.



Quest’ultimo infatti può favorire l’insorgere di diverse infezioni all’interno della vagina.

E’ sconsigliato utilizzare le coppette dopo il parto o dopo un’operazione perché rendono la zona abbastanza sensibile.

Consigli per un corretto utilizzo

La coppetta, prima di utilizzarla è preferibile sterilizzarla con acqua bollente per circa 5 minuti.

Una volta raffreddata la si può introdurre all’interno e non necessita di essere collocata a contatto con la cervice uterina (parliamo della coppetta a campana).

Ad ogni cambio o estrazione si consiglia di lavarla subito sotto l’acqua corrente e riposizionarla nuovamente.

Attenzione: è doveroso non far passare troppo tempo dopo il risciacquo e asciugarla accuratamente, perché il prodotto potrebbe essere bersaglio di germi e batteri.

Inoltre, è consigliabile non utilizzare spesse volte il sapone durante il risciacquo perché potrebbe creare irritazioni.

Una volta passato il ciclo, è bene posizionarla nell’apposita confezione e riporla in luogo asciutto.

I vantaggi della coppetta

Tra gli innumerevoli vantaggi che si possono ottenere vi sono:

economica: come è stato già anticipato, il costo parte da un minimo di 10€ fino ad un massimo di 35€, ma in quest’ultimo caso la spesa viene quasi subito ammortizzata se si considera che l’articolo a forma di campana ha una durata di 10€;
non assorbe ma raccoglie il flusso mestruale;
ecologica;
• adatta anche alle donne che soffrono di allergie o irritazioni.