Claim Your Rights

Salute, Benessere e Rimedi Naturali

Come si Conservano i Medicinali in Ospedale



La conservazione dei medicinali in ospedale deve essere curata con la massima attenzione per garantire la qualità delle prestazioni che vengono erogate e, di conseguenza, la sicurezza dei pazienti. Non solo: essa incide anche sulle spese e sulla gestione delle risorse economiche delle aziende sanitarie. I dispositivi medici, i farmaci e le soluzioni perfusionali vanno conservati all’interno di armadi appositi nelle unità operative: l’accesso ai non addetti deve essere sempre impedito.

Gli armadi farmaceutici di reparto vanno sistemati tenendo conto dei fattori ambientali che potrebbero interferire con una conservazione corretta.

Conservare i medicinali non vuol dire preoccuparsi unicamente del loro stoccaggio, ma prendersene cura dal momento della produzione a quello dell’utilizzo finale, passando per il trasporto. Occorre che i farmaci non siano tenuti all’esterno dei propri confezionamenti, anche per permettere una loro identificazione adeguata ed evitare qualsiasi tipo di errore terapeutico. I foglietti illustrativi non dovrebbero mai essere gettati, così come i blister non dovrebbero mai essere tagliati, a meno che non siano riportati i dati identificativi del farmaco (il nome, la data di scadenza e il lotto) su ogni fiala, su ogni supposta, su ogni confetto, su ogni capsula o su ogni compressa.



I farmaci devono essere tenuti al riparo dalla luce: per riuscirci è sufficiente tenere i prodotti all’interno della propria confezione primaria, fermo restando che anche le confezioni secondarie possono garantire l’opacità necessaria. I medicinali si distinguono a seconda della temperatura di conservazione: quelli che vanno conservati tra i 2 e gli 8 gradi devono essere messi in frigo, mentre quelli che vanno conservati a meno di 0 gradi devono essere messi in freezer.

Per gli altri, le indicazioni riferiscono se la temperatura di conservazione non deve superare i 25 o i 30 gradi. Per assicurare la giusta protezione rispetto all’umidità, i prodotti devono essere tenuti in luoghi asciutti e freschi; può accadere, infatti, che il tasso di umidità di un ambiente abbia effetti nocivi sui farmaci, ed è anche per questo motivo che con i flaconi multidose i recipienti devono essere richiusi con cura. A tal proposito, per questi flaconi è opportuno segnalare sempre la data in cui sono stati aperti o la data di ricostituzione del farmaco. I medicinali non possono mai essere travasati o trasferiti.

Ovviamente tutte queste prescrizioni vengono rispettate anche nei laboratori di produzione dei medicinali stessi, come Salf Laboratorio Farmacologico, dove viene prestata la massima cautela alle condizioni in cui i prodotti sono conservati.




Come si Conservano i Medicinali in Ospedale ultima modifica: 2018-01-29T11:52:18+00:00 da amministratore
Claim Your Rights © 2017, Salute, Benessere e Rimedi Naturali