Carie dentale tra gli adolescenti: sintomi e cause



Secondo alcune recenti ricerche è stato dimostrato che un adolescente su due soffre di carie dentali anche se ad esserne maggiormente colpiti sono i bambini.

Un adulto su quattro invece riconosce di aver avuto carie non curate e la conseguenza è stata l’insorgenza di infezioni, mentre il 30% degli anziani a causa di questa malattia ha perso tutti i denti.

Insomma, da come si può intravedere i dati non sono per nulla incoraggianti tuttavia per evitare di andare incontro a malattie dentali di ogni genere, alla base ci deve essere una sana e corretta prevenzione.

Carie dentale cause e sintomi

Diventa dunque lecito chiedersi quali siano le cause che generano questo problema.

Sicuramente la causa principale è rappresentata dalla mancanza di una corretta igiene orale.

Si tratta di una patologia degenerativa che se non curata a dovere porta alla perdita di denti.

La mancanza di una pulizia dentale crea un accumulo di placca, una patina dalla consistenza dura che se non rimossa si fortifica diventando tartaro.

Quando la placca prolifera indisturbata tra i denti favorisce l’insorgenza di germi e batteri.

Quando i batteri raggiungono la polpa ecco che si manifestano i primi dolori.

I batteri all’interno della bocca creano un ambiente acido e la conseguenza è il consumo dello smalto dei denti.

Tuttavia, ci possono essere anche altri fattori che possono incidere, come la salivazione oppure la forma dei denti.

La saliva ha la funzione di agire in qualità di antibatterico ma una scarsa salivazione può favorire la carie.



Pertanto alla luce di quanto menzionato, la carie non ha una sola causa, ma alla base ci possono essere tanti altri fattori predisponenti.

Carie dentale sintomi

La fase iniziale si sviluppa dapprima sulla superficie dei denti: prima viene colpito lo smalto, poi la dentina e se non ci si rivolge ad un bravo dentista la carie progredisce fino ad intaccare la polpa. Soltanto a questo punto si inizia ad avvertire il dolore.

Oltre al dolore si possono manifestare anche altri disturbi come l’alitosi, la gengivite, la sensibilità dentinale sia a caldo che a freddo.

Quando si manifesta questo sintomo vuol dire che la carie si trova già in uno stato avanzato pertanto non è possibile ridurre i danni e in tal caso il dentista mediante delle apparecchiature specifiche provvederà sul da farsi.

Diventa opportuno rivolgersi a dentisti altamente professionali e competenti che abbiano a disposizione macchinari avanzati che solo aziende di grande calibro come dentalclub possono fornire.

Carie dentali tra gli adolescenti: prevenzione

La corretta igiene orale riveste un ruolo di grande importanza: occorre lavare correttamente i denti dopo ogni pasto.

È consigliabile utilizzare uno spazzolino dalle setole di media durezza e un dentifricio al fluoro.

Oltre a ciò bisogna recarsi periodicamente dal proprio dentista di fiducia.

Ma la prevenzione si fa anche a tavola, ci sono alcuni alimenti come il mirtillo rosso, il vino, il tè verde, che svolgono un’importante attività antibatterica all’interno della bocca.