Claim Your Rights

Salute, Benessere e Rimedi Naturali

Ves Alta: di che cosa si tratta, cause, sintomi, quando preoccuparsi



Si sente spesso utilizzare il termine “Ves” in campo medico, ma di che cosa si tratta nello specifico? Attraverso i periodici controlli sanguigni è possibile tenere sotto controllo tutta una serie di valori fondamentali per il corretto funzionamento dell’organismo umano e il mantenimento della salute.

Attraverso le analisi del sangue è quindi possibile stabilire anche i valore della Ves evidenziandone l’elevata concentrazione come cercheremo di approfondire all’interno di questo articolo dedicato.

I valori della Ves rappresentano un campanello di allarme soltanto in presenza di particolari riscontri che andremo a spiegare nelle prossime righe.

 

Ves: di che cosa si tratta?

La sigla abbreviata Ves significa “velocità di eritrosedimentazione” ad indicare l’esame specifico al quale si rivolge. La Ves indica la velocità dei globuli rossi attraverso la quale sedimentano in seguito all’isolazione di un campione non coagulabile. Il valore della Ves viene analizzato a livello generale, presentando più di un’informazione importante. In presenza di alti valori Ves potrebbe celarsi uno stato infiammatorio importante all’interno dell’organismo per il quale si dovranno effettuare ulteriori analisi di diagnostica.

 



Ves alta: possibili cause e sintomi

In presenza di alti valori a livello Ves potrebbero originarsi diverse cause tra cui infezioni di natura batterica, possibili anemie, tumori e leucemie, infiammazioni a carico di patologie autoimmuni, tubercolosi, stato di gravidanza, infarto, insufficienze a carico dei reni. Tutte queste possibili cause comprendono anche alcuni sintomi specifici quali stati febbricitanti, difficoltà nella minzione, dolori a livello articolare, disturbi respiratori.

Per rilevare i livelli di Ves all’interno del circolo sanguigno è sufficiente eseguire un comune prelievo che sarà analizzato dal laboratorio e riposto all’interno di una provetta graduata dove i globuli rossi tenderanno a depositarsi sul fondo. L’obiettivo dell’esame sanguigno della Ves è finalizzato alla concentrazione del deposito formato nell’arco di un’ora di tempo, legata agli eventuali processi infiammatori ai quali potrebbe risultare positivo l’organismo evidenziati dal deposito verso il fondo dei globuli rossi.

L’esame della Ves, anche in presenza di alti valori, non stabilisce in quale parte del corpo l’infiammazione ha avuto origine, limitandosi dunque a fornire un quadro generalizzato per il quale occorrerà procedere ad ulteriori visite specialistiche alla ricerca del problema. I valori normali della Ves nei soggetti adulti dai 20 ai 50 sono rappresentati da una concentrazione pari a 5 mm/h, tra i 50 e i 70 anni nei soggetti maschili i valori standard risultano invece pari a 7 mm/h, mentre nelle donne dai 20 e i 49 anni i valori risultano 9 mm/h, dai 50 ai 70 anni pari invece a 12 mm/h.

 

Come intervenire

Che cosa fare in caso di Ves alta? Innanzitutto i valori alti richiederanno obbligatoriamente il parere del proprio medico di base al fine di stabilire insieme a quali altre visite e analisi sottoporsi per rivelare la natura esatta dell’infiammazione. La Ves potrebbe risultare alta in caso di stato di gravidanza o in correlazione all’assunzione di determinati farmaci, due fattori che il medico sarà quindi in grado di confermare oppure di escludere.




Claim Your Rights © 2017, Salute, Benessere e Rimedi Naturali