Claim Your Rights

Salute, Benessere e Rimedi Naturali

Dieta Vegana per Dimagrire



La dieta vegana, seguita per ragioni etiche o salutistiche, se ben bilanciata è molto salutare ed aiuta a perdere peso facilmente. Diversi studi hanno dimostrato che seguire una dieta vegana ben bilanciata favorisce la longevità, è molto energetica, aiuta a prevenire malattie come il diabete di tipo 2, l’ipertensione, il cancro e le malattie cardiovascolari. Inoltre la dieta vegana basandosi sul consumo di cibi ipocalorici e privi di grassi, favorisce la naturale perdita di peso.

Nella dieta di tipo vegano sono esclusi tutti i cibi di origine e derivazione animale, la caffeina, la birra, gli alcolici, lo zucchero e tutti i cibi contenenti additivi. Al contrario si possono mangiare tutti i vegetali, la frutta, la soia, i legumi, la pasta ed il pane integrale, il riso, il tofu, le alghe, i funghi, l’olio di cocco, d’oliva e di sesamo, i cereali integrali, il seitan, il vino rosso bio, l’orzo, le noci e lo zucchero di canna.

Questa dieta molto restrittiva, per essere benefica e favorire il normale dimagrimento corporeo va seguita equilibrando e soprattutto variando i diversi alimenti. Come in ogni dieta occorre bere molta acqua al giorno per depurare ed idratare l’organismo, consumare regolarmente le fibre, integrare gli Omega 3, non eccedere con le dosi e ridurre l’assunzione dei dolci.



 

Vantaggi e svantaggi della dieta vegana

Tra i vantaggi della dieta vegana vanno citati: grande apporto di fibre, favorisce la perdita di peso corporeo, contrasta la comparsa di alcune forme tumorali, prevenire le malattie cardiache, migliora la digestione, previene le malattie neurodegenerative, rende l’intestino più pulito, rende la pelle più luminosa e sana e disintossica l’organismo.

Tra gli svantaggi della dieta vegana vi è il rischio di carenza energetica, perchè gli alimenti vegani non contengono molta vitamina B12, amminoacidi essenziali, calcio e zinco. Inoltre se non è ben bilanciata può causare squilibri intestinali, anemia o altri problemi di salute.

 

Esempio di dieta vegana

Un classico esempio di dieta vegana prevede come colazione una tazza di latte di soia, oppure di mandorle, riso o d’avena e dei biscotti bio. Come spuntino di mezza giornata si può optare per dei cracker bio o un panino con verdure o creme vegetali. A pranzo si può mangiare un piatto di pasta o di riso con un sugo alle verdure o legumi. A merenda si può consumare un frutto fresco o secco, del latte di cocco o uno yogurt di soia. Per cena si può mangiare un insalata, una zuppa, del tofu, del seitan o delle verdure al vapore.

Per perdere i chili di troppo, occorre fare attenzione alle quantità di grassi che si consumano e soprattutto alle calorie giornaliere assunte. Quindi per perdere peso in modo sano e graduale, occorre seguire una dieta vegana che non superi le 1500 o 1700 calorie giornaliere. Il dimagrimento di questo tipo di dieta è assicurato dal fatto che basandosi sull’elevato consumo di fibre, che aiutano a liberare da tutte le tossine l’intestino. La soluzione migliore per perdere massa grassa consiste nel mangiare sano e praticare al contempo un’attività fisica, per dimagrire e mantenere la forma fisica nel tempo.




Claim Your Rights © 2017, Salute, Benessere e Rimedi Naturali